Benvenuti in un mondo magico e sempre colorato uscito dalla testa di una Papppera: un mondo pieno di
fantasia e passione, di fogli, pastelli, tempere e pennelli !!


lunedì 26 luglio 2010

Cosa succede quando....

Non capita molto spesso ma ogni tanto mi viene l'idea di usare i pastelli a cera....e quando succede si producono sul foglio strane forme.....

9 commenti:

  1. Mi piace anche questo!
    Raffigura qualcosa di astratto!

    RispondiElimina
  2. molto carino letizia mi piace sta opera :)
    un abbraccio
    arthur

    RispondiElimina
  3. Mi piacciono i colori così sfumati con i tratti decisi: un sogno interrotto o una realtà che prende forma???

    RispondiElimina
  4. Questo quadro è molto bello ed è diverso da quelli che crei in genere, complimenti.

    RispondiElimina
  5. Grazie a tutti!! Questo quadro piace anche a me, mi è uscito così, dal nulla...ho preso i pastelli in mano ed è uscito così...Daniela mi ha chiesto se era un sogno interrotto o una realtà che prende forma...è più la seconda.
    Mi avete fatto venir voglia di provare a rifare qualcosa con i pastelli....
    A presto!
    Lety

    RispondiElimina
  6. sai che la tua creazione con i pastelli mi piace molto?ha un'aria leggera e spensierata,molto primaverile,complimenti.A proposito,ho visto la gonna dipinta,è strepitosa,perchè non fai qualcos'altro anche su stoffa?ciao Giulia

    RispondiElimina
  7. Grazie Giulia! Si, dico sempre che devo rifare qualcosa su stoffa ma tra tutte le cose che ho da fare alla fine mi dimentico...è un lavoro che porta via molto tempo. Ma visto che tra un pò dovrò disfarmi di tanta roba vedrò se tra i vestiti c'è qualcosa che può essere adatto per essere dipinto!

    RispondiElimina
  8. Letizia, complimenti per i tuoi lavori e per la fatica che ci metti ma soprattutto per i commenti che leggo un po' ovunque. Ritengo che tu sia una bella persona.
    Ogni volta che passi nel mio blog, per me è un piacere anche se ci troviamo a condividere argomenti più o meno piacevoli che io cerco sempre di alleggerire il più possibile.
    A presto,
    Simona

    RispondiElimina